Persona e Famiglia



Centro Diurno "IL MELOGRANO"


Foto

Il 30 Ottobre 2010 l'Azienda Speciale ha inaugurato l'apertura del Centro Diurno per diversamente abili adulti. Ubicato presso l'edificio del Gregorio Antonelli in Via Pantanelle n.2, oggi ha la denominazione di "Centro Diurno Il Melograno"

Venerdì 1° Luglio 2016, alle ore 21:00 in Piazza Municipio, andrà in scena l'esilarante spettacolo teatrale e canoro dal titolo "Nonna 'Ntonietta Nel Pese De J'mbrianat". Realizzato e interpretato dai ragazzi e dagli operatori del Centro Diurno il Melograno, lo spettacolo racconta Terracina attraverso la recitazione, la musica popolare e i canti in dialetto terracinese.
E' Un'opera realizzata nell'ambito del progetto didattico-artistico del Centro denominato "Terracina come Piace a Noi..." con la collaborazione del Gruppo di Musica Popolare dell'Associazione Mantice

 

Per informazioni:

 

Azienda Speciale Terracina:

Via G. Leopardi, 73

Tel. 0773.707402 - e-mail: info@aziendaspecialeterracina.it

Centro Diurno Il Melograno

Via Pantanelle, 2

Pagina facebook Centro Diurno "Il Melograno"

  

Descrizione del Servizio CENTRO DIURNO  

  

Finalità e quadro normativo di riferimento

Il Centro Diurno per Disabili lievi e medio gravi, secondo quanto previsto dalla Legge 104/92, art. 8, e dalla L.R. 38/96 “Riordino, programmazione e gestione degli interventi e dei servizi socio-assistenziali nel Lazio”, e dalla successiva L.R. n. 41/2003 e dalla Delibera della Giunta Regionale n. 1305/2004 sui requisiti delle strutture che prestano servizi socio-assistenziali, si configura quale spazio appositamente strutturato ed idoneo a facilitare il processo di crescita e d’integrazione sociale di persone disabili, fornendo valide occasioni per sviluppare e/o migliorare le capacità relazionali e sociali. E' quindi una struttura che agisce per lo sviluppo di capacità cognitive, il mantenimento di livelli di autonomia raggiunti e di ogni possibile integrazione sociale per gli utenti che lo frequentano, ossia soggetti con disabilità psico-fisica. Pertanto mira a svolgere una importante funzione socio-educativa sul singolo soggetto ponendo lui e la sua famiglia in condizione attiva e partecipe. Scopo ultimo del progetto è quello di migliorare la qualità della vita degli ospiti del Centro Diurno garantendo interventi professionali nel rispetto della globalità e della individualità della persona, contribuendo al potenziamento della rete sistemica che comprende famiglia, amici e iniziative sociali.
Tale iniziativa trova ispirazione e fondamento nella Legge 328/00, che disciplina, tra l’altro, la costruzione, per ciascun utente, di un Progetto Individuale ideato sulla base delle risorse, delle potenzialità e dei bisogni specifici di ogni singola persona.

Ospiti ammessi

 Disabili maggiorenni sino a 65 anni:

  • Disabili con lieve disagio;
  • Disabili medio-gravi.

Non possono accedere al servizio i soggetti con patologia psichiatrica per i quali è competente il Servizio Sanitario. L’accertamento dell’utente ai sensi della Legge 104/92 art. 4 è obbligatorio per garantire l’accesso al Centro. Possono tuttavia essere previste delle deroghe per quei soggetti per i quali si ritenga, a discrezione dei Servizi Territoriali, un periodo preliminare di osservazione.
Per ogni utente inserito nel Centro verrà stabilito un piano individuale specifico d’intervento (PEI) che definirà le attività da proporre, specificando i risultati. Adeguata informazione sul fine e tipologia degli interventi adottati, verrà comunicato alle famiglie degli utenti, per coinvolgere gli stessi e perché partecipino attivamente per la piena riuscita degli interventi.

Il Centro prevede:

  • Interventi integrati assistenziali educativi/rieducativi/abilitativi e riabilitativi;
  • Sostegno concreto e coinvolgimento della famiglia nell’opera socio-educativa per evitare l’istituzionalizzazione del disabile;
  • Integrazione del disabile nell’ambiente sociale esterno.

Assicura:

  • Ospitalità diurna;
  • Accudimento alla persona;
  • Attività di osservazione e orientamento mirate a:
    a) educazione del soggetto all’autonomia personale;
    b) mantenimento nell’utente delle capacità psichiche, sensoriali, motorie e manuali residue;
    c) miglioramento e sviluppo delle abilità cognitive e relazionali e riduzione dei comportamenti problematici dei soggetti ospiti;
    d) inserimento degli utenti nel contesto territoriale;
  • creazione di programmi individualizzati con obbiettivi a breve e lungo termine;
  • creazione di rapporti di gruppo con osservazione e verifica delle dinamiche relazionali. 

Altri servizi offerti:

  • Un servizio Trasporto Territoriale per lo spostamento degli utenti disabili dalla propria abitazione al Centro Diurno e viceversa. Il servizio di trasporto è attivo anche per gli utenti provenienti dai Comuni Limitrofi;
  • Servizio Mensa;
  • Assistenza sociale e psicologica rivolta agli ospiti e alle loro famiglie.

Attività proposte:

Di sperimentazione dell’autonomia:

  • cura della persona
  • educazione igienico-sanitaria
  • educazione alimentare
  • educazione affettiva e gestione dei conflitti
  • educazione ambientale
  • organizzazione e gestione positiva del tempo libero
  • sistemi di comunicazione alternativa

Di espressione creativa:

  • arteterapia
  • laboratorio musicale e teatrale
  • espressione corporea e/o ginnastica dolce
  • attività motorie e/o psicomotorie
  • attività grafico-pittoriche
  • uso didattico del computer
  • attività di giardinaggio e floricultura presso l'Associazione Arcobaleno Onlus

Attività sul territorio:

  • organizzazione di brevi gite
  • inserimento degli utenti in percorsi di attività a carattere culturale sportivo e ricreativo
  • organizzazione di mostre o altre manifestazioni al fine di informare e portare a conoscenza delle attività svolte all’interno del centro e delle relative produzioni.

Giorni e orari di apertura:

Dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 16,30.

Personale del Centro Diurno:

  • Assistenti OSS e OSA
  • Educatori professionali
  • Animatori di Comunità
  • Istruttori tecnici
  • Personale Inserviente - Cuoca e Aiuto Cuoca

  

Prodedure per l'accesso al servizio e per il pagamento della retta mensile 

  

Procedura per la richiesta di ammissione al Centro Diurno

  • Scarica Il "Modulo per la domanda di ammissione al Centro Diurno" dalla sezione "Modulistica" dello sportello on-line.
  • Stampa il modulo e recati presso gli uffici dell'Azienda Speciale Terracina in Via G. Leopardi n.73 -  Presso il Front Office verrà fissato un appuntamento per un colloquio conoscitivo.
  • Durante il colloquio si provvederà a:
    a) valutare l'ammissione dell'utente al servizio;
    b) guidare i richiedenti nella compilazione del modulo;
    c) stabilire la fascia di livello assistenziale in cui rientra l'utente e la relativa retta da versare mensilmente. 

Procedura per il pagamento della retta mensile

  • Scarica la tabella "Tabella Tariffe Centro Diurno" dalla sezione "Tariffe, Riduzioni, Esenzioni" dello sportello on-line.
  • consultala per conoscere la retta mensile a carico dell'utente calcolata in base al livello assistenziale dello stesso (così come è stato stabilito durante il colloquio conoscitivo).
  • La retta deve essere corrisposta entro il giorno 10 di ogni mese. Il pagamento può essere effettuato scegliendo tra le seguenti procedure:
    1) Presso gli uffici: dell'Azienda Speciale  "Terracina" in Via G. Leopardi n.73;
    2) Procedura con pagamento on-line: Vai direttamente alla sezione "sportello on-line" di questo sito, clicca su "scopri come" e segui le istruzioni;

Sportello online

D'ora in poi puoi pagare comodamente online
Servizio Civile Amministrazione Trasparente

Servizi